Cos'è Dropbounces e come funziona

Dropbounces è una piattaforma online che ti consentirà di migliorare in modo intelligente la deliverability delle tue campagne di email marketing. Dropbounces, infatti, è un tool di List cleaning ovvero di pulizia delle tue liste dei contatti: effettuerà in un unico passaggio, in modo automatico e veloce, la verifica e l'analisi di tutti gli indirizzi email che compongono le tue liste, producendo un report finale e la lista scaricabile dei contatti validi.

Con Dropbounces puoi effettuare verifiche in modalità batch (cioè, caricando una intera lista in formato .csv) oppure in modalità singola (scrivi un singolo indirizzo email per ottenere subito l'esito della verifica). In entrambi i casi, le verifiche sono svolte in tempo reale in quanto Dropbounces non utilizza dati storici. Il processo di verifica si compone di numerose fasi (controllo sintattico, verifica DNS e record MX, analisi dei bounce, ecc.) tra cui la connessione ai server SMTP di destinazione.

Per utilizzare Dropbounces registrati gratuitamente: potrai iniziare a verificare i tuoi indirizzi email utilizzando i crediti che ti abbiamo messo a disposizione (la verifica di un singolo indirizzo email consumerà un credito). Quando li avrai terminati - o se avessi bisogno di altri crediti per analizzare altre liste - potrai semplicemente acquistare i pacchetti necessari direttamente dall'interno dell'applicazione, nel Centro Ordini.

Torna sopra

Come iniziare

Per iniziare a capire velocemente come funziona, ti consigliamo di provare la validazione singola. Scrivi, per esempio, il tuo indirizzo email nell'apposito box, clicca sul bottone "Analizza" e attendi il risultato: scoprirai subito se l'indirizzo che hai scritto è corretto oppure no.

Se, invece, hai bisogno di verificare una intera lista di contatti puoi caricarla dal tuo harddisk direttamente in Dropbounces facendo drag & drop oppure cliccando sul simbolo "+" nel box "Carica un file" e seguire i pochi semplici passaggi. Il file da caricare deve essere in formato .csv (con il punto e virgola come separatore di campo) e potrà contenere anche una sola colonna con gli indirizzi email: in ogni caso, sarà Dropbounces a rilevare la colonna contenente gli indirizzi email.

Se il file è stato caricato correttamente, lo vedrai nel box "Elenco delle verifiche" con un simbolo rosso: clicca sul bottone Analizza e attendi che la verifica sia completata (puoi anche uscire dall'applicazione: Dropbounces ti invierà un'email quando avrà completato l'analisi).

Durante l'analisi vedrai una barra di avanzamento che indica la percentuale di contatti già analizzati. Clicca su "Vedi i risultati" per visualizzare subito alcune informazioni preliminari come il numero totale di righe presenti nella lista, il numero di indirizzi duplicati e di quelli che sono stati inseriti nella coda di lavoro per la verifica vera e propria.

Se, durante l'analisi SMTP di un indirizzo email, i nostri sistemi rilevano attività di Grey listing da parte dei server di destinazione, Dropbounces tenterà di controllare nuovamente quello specifico indirizzo email dopo circa 30 minuti. Non devi preoccuparti: è entrato in funzione il sistema anti-greylist per cui Dropbounces, piuttosto che marcare come errato quell'indirizzo email, mantiene ancora aperto il job di verifica in attesa che il sistema antispam consideri concluso il periodo di grey-listing (che solitamente varia tra alcune decine di secondi a svariati minuti) rispondendo positivamente alla nostra connessione SMTP. Se il sistema anti-greylist è attivo, visualizzerai un apposito avviso.

Quando l'analisi della lista sarà stata completata, potrai scaricare i risultati nei formati CSV, XLS o XLSX. Il file così generato conterrà tutti i dati del tuo file originale (ovvero, tutte le colonne presenti nel file da te caricato) più alcune colonne aggiuntive:

Torna sopra

Come interpretare i risultati

Dropbounces esegue una serie di verifiche sugli indirizzi email, cercando di identificare indirizzi errati, potenzialmente falsi, caselle catch-all, ecc. e al termine esegue la verifica SMTP vera e propria.

Ecco quali sono i possibili stati di ciascun indirizzo email, così come potrai leggerli nel file dei risultati:

Status Significato Descrizione
ok indirizzo valido L'indirizzo email esiste. La risposta ottenuta dal nostro software di analisi indica che il server può ricevere posta a questo indirizzo.
catchall dominio catchall Si dice catchall un dominio che accetta tutte le email che gli vengono inviate. In altri termini, inviando un'email ad un indirizzo inesistente, il server di posta non risponderà con un bounce, rendendo praticamente impossibile conoscere la validità dell'indirizzo stesso.
notexist indirizzo inesistente Il nostro software, analizzando la risposta del server di destinazione, ha determinato che l'indirizzo non è valido (indirizzo email inesistente, mx non è configurato correttamente o non risponde). Questo tipo di indirizzo si può cancellare dalla propria lista.
unknown risposta sconosciuta Si tratta di un indirizzo email per il quale non siamo riusciti ad effettuare la validazione, ad esempio perchè il server di posta non è attivo oppure perchè un sistema antispam blocca i nostri IP. In ogni caso, quasi certamente, si tratta di indirizzi inesistenti o comunque invalidi.
ECCEZIONE: sul dominio libero.it si potrebbe verificare un alto numero di "unknown". Ciò dipende da un limite dei server di destinazione che non accettano connessioni smtp se riscontrano un numero elevato di indirizzi inesistenti.
domain notexist dominio inesistente Il dominio estratto dall'indirizzo email non è registrato e quindi tale indirizzo email non è valido.
mx notexist mx inesistente Il dominio rilevato dall'indirizzo email non ha un record MX e quindi non è in grado di gestire la posta. Tale indirizzo email, quindi, non è valido.
syntax error errore sintattico L'indirizzo email è risultato non essere sintatticamente corretto in base alle regole previste dagli standard internazionali.
greylisted greylisting attivo Si tratta di un indirizzo email che il nostro software, temporaneamente, non è stato in grado di validare. Solitamente ricontrollando lo stesso indirizzo dopo un pò di tempo (da alcune decine di secondi a qualche minuto) solitamente la validazione va a buon fine.
disposable indirizzo temporaneo E' un indirizzo email solitamente creato con l'unico scopo di registrarsi su un sito web senza utilizzare il proprio indirizzo reale. Di solito questi indirizzi hanno vita breve (da aluni minuti a qualche giorno). Non dovresti utilizzarli nelle tue attività di email marketing.
freemail indirizzo gratuito E' un indirizzo email registrato su un provider che offre indirizzi gratuitamente (per es. yahoo, gmail, hotmail, tiscali, ecc).
gibberish indirizzo incomprensibile E' un indirizzo (esistente oppure no) che potremmo definire "a rischio" in quanto solitamente contiene una serie di lettere e cifre priva di significato (per es. x8Mjs1@mycompany.biz).
role indirizzo ruolo/funzione L'indirizzo email esiste(oppure no) ma appartiene ad una funzione aziendale (per es. info@, contatti@, administrator@, postmaster@, ecc). Tendenzialmente sono le caselle postali che più delle altre marcano come spam le email ricevute.

Torna sopra

Eccezioni

Sono molti i motivi per cui le tue email possono andare in bounce anche dopo il processo di cleaning e quasi sempre scollegati dal fatto che un indirizzo sia buono oppure no.

Ecco alcuni esempi:

  • Il tuo indirizzo IP (o quello del tuo provider) è bloccato (per es. blacklistato)
  • Il destinatario ha bloccato il tuo indirizzo email
  • Le tue email non seguono gli standard
  • Il contenuto delle tue email viene considerato spam
  • Si è superato il limite di invio previsto su un determinato provider (ISP)

Questi sono solo degli esempi e non esauriscono la casistica completa di potenziali problemi successivi al cleaning e soprattutto non significa che un indirizzo email non è valido ma che esistono altre motivazione che bisogna esaminare.

Pertanto, se per caso riscontratti un numero alto di hardbounce durante le tue spedizioni (e dopo aver fatto pulizia) e ritieni che tali errori non rientrono nei casi sopra esposti, desideriamo darti una mano: contattaci pure a info@dropbounces.com in modo che i nostri tecnici possano investigare.

Torna sopra